contratti di manutenzione informatica

I problemi dei computer di dimensioni medio grandi, sono simili a quelli piccoli; anche qui possiamo pensare ad una azione programmata, valutando i punti critici di intervento. Con l’informatica mobile tutto è cambiato ancora una volta.

Le aziende, diversamente dai privati che spesso sono impreparati al crash del loro pc, dovrebbero organizzarsi per tempo, considerando molto probabile un evento negativo sui dati o programmi come normale, quindi organizzandosi prima il danno è limitato. Il nostro servizio di assistenza ha a questo approccio  con una buona manutenzione.

  1. Manutenzione preventiva prima che accadano i problemi.
  2. Manutenzione risolutiva dopo che si è manifestato il danno.
  3. Manutenzione evolutiva per espandere e consolidare il software del computer.

Il primo è un “tagliando di manutenzione PC” e andrebbe fatto almeno ogni due anni, con lo scopo di salvare tutti i dati, ripristinare windows se qualche programma non va più bene, se il disco fisso è diventato lento nell’accesso ai dati o si sono già manifestati errori segnalati nei registri degli eventi. Una misura della velocità di accesso ai dati, alla rete locale, al provider, ecc.

Il secondo è una attività di pronto intervento PC, e la riparazione del computer avviene con l’unico scopo di ripristinare la completa funzionalità del PC. A volte una cattiva protezione del computer ha permesso l’ingresso di virus, trojans, spyware, malware in genere. Vi sono dei virus che danneggiano il pc al punto tale che occorre riformattare il computer con lo scopo di sistemare anche i registri di sistema che spesso vengono infettati.

Il terzo aspetto   vene considerato utile dai privati o piccole società, proprio per mancanza di esperienza informatica. L’evoluzione del software e gli aggiornamenti di internet portano sovente a ripensare alle performance di macchina che non sono più quelle iniziali, ma a poco a poco degradano. Software sempre più potenti hanno bisogno di risorse e sistemi operativi adeguati.

In conclusione:

per evitare interruzioni di lavoro o perdita di dati, conviene fare un contratto che dia copertura 24 ore su 24 o no?  In alternativa esistono modalità di assistenza on site e remote che siano economicamente vantaggiose?

Leave a comment

0 Comments.

Leave a Reply


[ Ctrl + Enter ]